Le 5 terrazze panoramiche più belle della costiera amalfitana

Cinque location in cui ammirare i tramonti più suggestivi della Costiera

 La Costiera Amalfitana: la bellezza del patrimonio

Inutile negare che la Costiera Amalfitana costituisca un paesaggio a dir poco poetico. Non a caso, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO nel 1997 e Renzo Arbore l’ha definita la costa più bella al mondo. Insomma, la divina costiera conquisa tutti… ma come?

Se ci chiedessero cosa rende così speciale la costiera amalfitana, saremmo superficiali a dire che la divina ci conquista semplicemente con la sua straordinaria bellezza. Come con le persone, non possiamo fermarci al solo fattore “visivo”, anche se la costiera gioca anche sul fattore spettacolarità. Ma cos’è che dà quest’ultimo fattore? In parte, potremmo spiegarlo citando Salvatore Quasimodo: in nessun altro luogo come ad Amalfi, l’incrocio fra terra e acqua avviene con una reciproca metamorfosi. Ma la costiera non è solo Amalfi, ricca di storia e un tempo una delle più influenti repubbliche marinare. È il patrimonio a renderla speciale: non si parla solo di un patrimonio fisico, ma immateriale; è un patrimonio fatto di usanze e tradizioni che ancora oggi si trascina nel tempo, lottando contro di esso e vivendo nelle persone, nella cucina, nelle festività locali, nell’economia e anche nell’agricoltura.

Sole, mare, vacanze, aperitivi, passeggiate, trekking e shopping.

Cultura, spiritualità, specialità culinarie, borghi pittoreschi e panorami mozzafiato

Amalfi, Maiori, Minori, Atrani, Cetara, Vietri sul Mare, Conca dei Marini, Praiano, Positano, Ravello, Furore, Scala e Tramonti.

Tutti questi aspetti e queste località costituiscono gli elementi di un’esperienza indimenticabile.

Con questa lettura intendiamo portarti a fare un giro per le terrazze più belle della divina costiera.

 

Praiano

Iniziamo il nostro viaggio da Praiano, località situata tra Positano e Conca dei Marini e non lontana dal fiordo di Furore – chi ha detto che i fiordi debbano essere una prerogativa norvegese?

Praiano è una cittadina costiera caratterizzata da viuzze color pastello, aspetto dovuto al colore delle case, un po’ come se ci trovassimo in qualche cittadina salentina. Nonostante sia un piccolo comune, c’è molto da vedere: dalle chiese, particolari e variopinte alle spiagge. Sono tre le spiagge che colpiscono: Marina di Praia, Le Praie e Cala Gravitella.

Marina di Praia è una spiaggia ciottolosa, circondata da rocce che fungono da “pareti”, un po’ come la famosa spiaggia di Polignano a Mare (BA), in Puglia. Sul promontorio sorge un’antica torre saracena, dalla quale si avvistavano eventuali invasori o visitatori, costituendo un vero e proprio sistema di difesa per la popolazione della costiera.

Le Praie, nostra seconda spiaggia, è raggiungibile via mare ed è ideale per godersi un tramonto romantico in spiaggia.

Ultima ma non meno importante è Cala Gravitella, che puoi raggiungere attraverso una lunga scalinata; ti consigliamo di percorrerla senza fretta, in modo che tu possa goderti il panorama! Affaccia su Capri e Positano e offre una piscina naturale nell’antro di una grotta, la Fontana dell’Altare. È la spiaggia della costiera amalfitana in cui il sole tramonta più tardi, grazie alla sua posizione e alla sua conformazione.

Se preferisci le passeggiate montane, puoi provare il Sentiero degli Dei, un percorso storico e letterario che parte da Agevola e raggiunge Positano.

Ma cosa fare dopo una giornata passata in spiaggia o dopo una bella camminata? Non te lo concedi un aperitivo al tramonto con vista panoramica? Tra le migliori terrazze della Divina, c’è quella di Voce ‘e Notte Grill & Sunset Bar, che offre la possibilità di godersi un tramonto suggestivo che dà su Positano, Capri e gli isolotti Li Galli e risulta un’ottima location sia se sei in dolce compagnia che con amici. Ma non parliamo solo di aperitivi… Ebbene sì, puoi scegliere anche di goderti un buon calice di vino e cenare mentre di godi il panorama!

 

Le due terrazze di Positano

Dopo una tranquilla giornata a Praiano, è arrivato il momento di spostarci verso Positano, e puoi farlo anche dal Sentiero degli Dei!

Ci sarebbe tanto da dire su Positano, ma siccome non vogliamo annoiarti, cercheremo di essere brevi.

Positano, la storica rivale di Amalfi, fa innamorare ogni anno migliaia di turisti, italiani e non, grazie alla sua vasta offerta di attività: dallo shopping, alla spiaggia e dalla cucina alle passeggiate immersi nella natura. Di certo, oggi le due città risultano piuttosto diverse in quanto ad attività da svolgere, cucina e luoghi da visitare, quindi non hanno molto su cui competere. Sicuramente, entrambe possono essere raggiunte via mare da Salerno, ma si può raggiungere Positano anche partendo da Sorrento, Capri e Ischia.

Ti consigliamo di trascorrere un intero weekend a Positano, affinché tu possa godertela e visitarla tutta.

Non c’è bisogno che ti decantiamo la bellezza dei tramonti a Positano: dovresti aver capito che sono suggestivi e poetici ma sappiamo che c’è una vasta scelta di luoghi in cui goderti il tramonto; ma tu hai l’imbarazzo della scelta. Ed è qui che veniamo in tuo soccorso, suggerendoti due location con le migliori terrazze che devi assolutamente visitare almeno una volta nella vita! Si tratta della Terrazza dell’hotel Villa Franca e di quella del Franco’s Bar.

L’Hotel Villa Franca, il cui ristorante Li Galli ha ricevuto una stella Michelin, ha una delle terrazze migliori per godersi il tramonto di Positano. Dunque, lì potrete soggiornare, pranzare e anche fare un bell’aperitivo al tramonto.

Il Franco’s Bar fa parte di un’altra struttura, l’hotel Le Sirenuse, e prende il nome da uno dei fondatori dell’hotel (1951), Francesco Saverio dei Marchesi Sersale.I loro barman sono definiti campioni della mixologia: oltre ai classici cocktail, sono serviti anche signature cocktail e rielaborazioni di cocktail classici. Quest’ultima è una caratteristica che, insieme al loro essere un bar con il culto dello stile old fashioned (quando i bar erano solo bar), gli ha garantito la presenza sul celebre Vogue.

 

Erchie – Maiori

Erchie è una piccola località che fa parte del comune di Maiori: poco caotica, perfetta per le vacanze, una spiaggia invidiabile e bellissima da visitare anche in bassa stagione. Questo borgo marinaro vanta una splendida terrazza immersa nel verde: Terrazza Cria. La terrazza costituisce un vero e proprio locale, situato nel Parco Regionale dei Monti Lattari, e affaccia sul mare. La location nasce come un progetto di Vincenzo Piegari, uno dei protagonisti della trasmissione 4 Ristoranti, che si è aggiudicato il premio Miglior antipasto del Cilento. Il progetto, nello specifico, ha proprio quello di coniugare Cilento e Costiera: il Cilento viene portato al cospetto della Divina attraverso la cucina. Nello specifico, in questo locale, sono serviti sia aperitivi che apericena che rispecchiano l’entroterra cilentano. Così facendo, il consumatore conosce si approccia a esso, vivendo il Cilento pur trovandosi in Costiera: l’atmosfera della costiera amalfitana si sposa con i sapori del Cilento; è come andare in un ristorante di cucina fusion ma, in questo caso, l’esperienza sarà decisamente più sensoriale.

Tra le specialità che potrai gustare mentre ammiri il tramonto di Erchie, c’è il carciofello tonic, una rivisitazione del classico gin tonic prodotta con liquore al carciofo, acqua tonica, gin e lime. Questo drink è spesso accompagnato con taralli intrecciarti al sapore di finocchietto, ma ti consigliamo di provare anche il pane bagnato condito, una variante della panzanella (ricetta estiva del centro Italia, simile all’insalata di riso ma con pane al posto del riso). Potrai gustare i salumi e formaggi del territorio e se sei vegetariano, ti informiamo che offrono anche menù vegetariani!

 

Marina d’Albori – Vietri sul Mare

Hai deciso di visitare la costiera e di fermarti a Vietri sul Mare per passarvi una splendida giornata? Noi di AmamiViaggi possiamo confermarti che si tratta di un’ottima idea.

Se ti interessano particolarmente le ceramiche, sei nel posto giusto: questa cittadina fresca ed estiva (per gli amici, Vietri) costituisce la mecca della ceramica e i maggiori produttori hanno uno stile e un disegno tutto loro quindi starà a te scegliere quali comprare. Come avrai capito, ne esiste un vero e proprio culto ed è difficile non amare le suddette ceramiche.

Ma cosa fare una volta terminato il tuo shopping decorativo? Perché non passeggiare tra le vie colorare ti Marina d’Albori! Si tratta di una piccola località, forse la più piccola, situata tra Vietri e Cetara. Essa costituisce il borgo più pittoresco della costiera che, proprio grazie al culto della ceramica vietrese, allegra e super colorata, decora case e strade. Co-protagonista della ceramica è la tipica architettura mediterranea, fatta di edifici in pietra e calce e tegole sullo stile napoletano. Questo piccolo borgo è incorniciato dalla vegetazione della costiera, in particolare dai profumati alberi di limone. In questa località suggestiva, e forse un po’ fiabesca, troverai il Fish, un ristorante a base di pesce con una terrazza a picco sul mare. Ti consigliamo vivamente di recarti di sera in questo locale, così da vivere un’atmosfera magica e romantica data dall’unione del panorama con le luci soffuse: insomma, una vista mozzafiato!

 

 

Il nostro viaggio virtuale termina qui. Speriamo di aver suscitato in te curiosità e di averti donato qualche spunto sul tuo prossimo weekend o sulle tue prossime vacanze!

Ricerca

Agosto 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Settembre 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
1 Persone
Size
Price

Compare listings

Compare
×