Bora Bora

bora bora

Situata a 250 km a nord-ovest di Tahiti, Bora Bora presenta una conformazione alquanto singolare.

L’isola sorge al centro di una laguna e come gran parte delle isole polinesiane, Bora Bora basa la propria economia essenzialmente sulla pesca e turismo.

Con le sue lagune di acque turchesi impreziosite al largo dalla barriera corallina e paesaggi di un fascino disarmante, è uno dei luoghi più esclusivi e ammirati sulla terra.

Rappresenta il sogno proibito e irrealizzabile di ogni viaggiatore amante delle spiagge e della natura.

Meta scelta da milioni di persone che anno dopo anno scelgono Bora Bora per trascorrere una romantica Luna di Miele, o per fuggire dalla vita frenetica o semplicemente per perdersi nelle meraviglie della Polinesia francese, riuscendo a ritrovare la pace, relax e serenità.

Addirittura, molti turisti hanno afferma che dopo aver visitato e trascorso del tempo a Bora Bora, il ritorno alla vita quotidiano sia stato davvero faticoso.

Sembra quindi (diciamo che non sembra ma che sia vero) che questo posto abbia un’atmosfera magica.

Pur essendo una meta non vicinissima, non è difficile arrivarci, i collegamenti ci sono sia da Roma che da Milano.

Il tempo d’arrivo è lungo ma Bora Bora saprà restituirti davvero un pochissimo tempo la sofferenza di un volo non tanto breve.

È possibile arrivarci anche dalle principali capitali europee come Parigi, con un viaggio di circa 25 ore.

Prima di raccontare la magia di Bora Bora, facciamo un veloce accenno tra clima, periodo migliore e periodo da evitare prima di considerare il nostro viaggio.

Clima: tropicale.

Generalmente, la media è di 28°, invece la temperatura del mare è mediamente vicina ai 30°.

Le precipitazioni stimate nell’arco di un anno sono di circa 116 gg in un anno.

Periodo migliore:

Durante il cosiddetto “Inverno Polinesiano” che inizia a maggio e termina ad ottobre, le temperature sono calde ma non afose e si evitano fastidiose piogge. Quindi direi proprio che passato Natale, passate tutte le feste potrebbe il momento perfetto per prenotare il viaggio a Bora Bora.

 

Periodo da evitare:

Da novembre ad aprile, conosciuto anche come “Estate Polinesiana” aumentano le piogge e l’umidità diventa incontenibile.

Cosa dobbiamo non perderci durante il viaggio a Bora Bora?

 

  • Laguna di Bora Bora: Al centro di Bora Bora è presente una laguna. Esplorarla attraverso i diversi tour è un’attività da fare assolutamente perché è affascinante e magico. Perché no, ripetere l’esperienza più volte prima di lasciare definitivamente l’isola non è una cattiva idea.
  • Bora Bora Lagoonarium: Se si è amanti dello snorkeling è un’esperienza unica da provare assolutamente. Si potrà avere l’occasione di trovare faccia a faccia pesci colorati ed altre affascinanti creature marine.
  • Monte Otemanu: È il monte che sovrasta l’isola, è considerato il simbolo di Bora Bora. Uno splendido luogo dove cimentarsi in arrampicate ed escursioni naturali.
  • Mount Pahia: Un piccolo villaggio di pescatori che identifica appieno lo stile di vita polinesiano: lento e sereno. Visitando il piccolo centro cittadino, sarà possibile avvertire l’affetto e la serenità degli abitanti del villaggio che non passa inosservato.
  • Playa Matira: È considerata una delle spiagge più belle e migliori dell’isola con una sabbia meravigliosamente bianca.
  • L’acqua in questo punto è cristallina ed il paesaggio è da mozzafiato. Cos’altro si desidera dalla vita? È come fare un tuffo in una cartolina!
  • Vaitape: il centro cardine, il luogo più affollato di Bora Bora. Nonostante la tranquillità dell’isola, a volte Vaitape presenta un flusso di persone da far invidia ad una metropoli. Il vero cuore pulsante della località ma non spaventatevi, vi potrete immergere anche per poco in questo flusso e poi tornare subito alla vita di Bora Bora.

 

Queste sono state delle piccole pillole ma Bora Bora offre tanto altro partendo dai sontuosi e meravigliosi resort che fanno invidia. La magia davvero si incrocia con la favola che va vissuta per tutto il tempo della permanenza.

Bora Bora inoltre, offre dell’ottimo cibo: pesce freschissimo!

La cucina del posto è influenzata dalla cucina francese, una delle più raffinate (e care) al mondo. Quando si visita l’isola, è praticamente impossibile non lasciarsi conquistare delle “Perle Nere”.

Il prodotto principale dei commercianti locali, che viene considerata come un simbolo di fortuna e prosperità eterna. Ma oltre questa credenza, la Perla Nera è davvero stupenda.

La valigia

Sicuramente in valigia bisogna mettere costumi da bagno e maschere o accessori per snorkeling oltre a vestiti leggeri ed estivi.

Ma io non ci penserai tantissimo a cosa mettere perché basta davvero solo il costume da bagno e calzature comode.

Magari qualche buon libro da leggere mentre ci si rilassa sulla spiaggia non ha mai fatto male a nessuno.

Ricerca

Gennaio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Febbraio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
1 Persone

Compare listings

Compare
×