Cosa visitare e fare a Madrid

da visitare a madrid

Madrid: la guida sui luoghi da visitare e le esperienze da fare

Se stai pensando di programmare un viaggio a Madrid, sei nel posto giusto per avere la tua guida sui luoghi da visitare e le esperienze da fare in questa fantastica città!

Madrid è la capitale della Spagna e sua città più popolosa, è anche il secondo comune più popoloso nell’Unione Europea, dopo Berlino.

Cominciamo col conoscerla un po’ dal punto di vista geografico e storico.

Madrid si trova su di un altopiano denominato “Meseta”, al centro della penisola iberica, ad un’altezza di 655 metri rispetto il livello del mare. Ciò la rende la capitale europea a più alta quota.

Madrid è stata abitata fin dall’epoca preistorica, come testimoniano i ritrovamenti archeologici della zona.

Quando gli Arabi si impossessarono della penisola iberica nel VIII secolo, Madrid non era altro che un piccolo villaggio che fortificarono chiamandolo “Mayrit”.

Le origini della città moderna risalgono all’852, quando Muhammad I ordinò la costruzione di una residenza reale dove ora vi è l’attuale Palazzo reale, costruendo intorno una cittadella.

Nonostante sia attualmente una città ricca di infrastrutture moderne, conserva intatto l’aspetto originario di molte strade e quartieri storici.

Ma ora basta con la storia, so che sei curioso di scoprire i luoghi da visitare e le esperienze da fare a Madrid!

Quando visitare Madrid e per quanto tempo?

Se ti stai chiedendo quando visitare Madrid, la risposta è SEMPRE. Sconsigliamo luglio ed agosto per l’eccessivo caldo e perchè, come tutte le grandi metropoli, si spopola.

Infatti in Spagna non incappiamo nelle temibili stagioni delle piogge, che si possono invece incontrare nei paesi tropicali, il clima non è mai del tutto ostile.

Consigliamo di visitarla in primavera e in autunno per godere di giornate più lunghe e il clima più mite evitando il caldo estivo, che in questa regione è secco.

Il periodo più economico è tra Novembre e Febbraio, escludendo le festività.

Per la durata del tuo viaggio a Madrid, ti consigliamo tra i 3 e i 5 giorni: saranno sufficienti per visitare le maggiori attrazioni e goderti l’energica città.

Madrid è una città che mette d’accordo tutti: coloro che vogliono vivere di movida e coloro che vogliono visitare i musei. Una città all’avanguardia, dove la diversità non esiste

La capitale spagnola è una città viva a tutte le ore, i suoi abitanti amano fare tardi la sera, tanto che esiste un’espressione che dice “Madrid me mata”, ovvero Madrid mi uccide.

Espressione dovuta alla vita frenetica dei madrileni che usciti dall’ufficio si incontrano per bere, mangiare e fare tardi. Il termine Movida nasce proprio qui

Cosa visitare a Madrid?

Ti sarai posto questa domanda quando hai pensato al tuo viaggio a Madrid, e quindi eccoti una guida sui luoghi da visitare e le esperienze da non perdere nella capitale spagnola.

Le attrazioni turistiche maggiori della città sono ovviamenti i musei, concentrati in un’unica via denominata per cui Il Paseo del Arte.

I musei da visitare.

da visitare a madrid palazzo reale

Uno dei musei più famosi di Madrid è il Museo del Prado, anche tra i più importanti musei del mondo.

In esso vi sono opera dal Rinascimento all’età moderna dei principali artisti italiani, fiamminghi e spagnoli.

Beato Angelico, Andrea Mantegna, Pieter Paul Rubens, Diego Velázquez, Rembrandt, Francisco Goya, sono solo alcuni dei nomi degli artisti che troverete al Museo del Prado.

 Il costo del biglietto è di 15 euro per l’intero, 7,50 euro per il ridotto, mentre è gratuito nelle ultime due ore di apertura.

Se pensi all’arte spagnola, siamo certi che ti viene in mente “Guernica”, di Pablo Picasso, puoi trovarlo al Museo Reina Sofia, dove vi sono opere dal 900′ ad oggi.

Al Reina Sofia si da particolare importanza agli artisti spagnoli, quali Dalì, Mirò, Picasso. Il costo del biglietto per visitarlo è di 12 euro, ed anche qui l’ingresso è gratuito nelle ultime 2 ore di apertura.

Altro museo da visitare è il Thyssen- Bornemisza, i cui quadri appartenevano alla collezione privata dell’omonimo magnate tedesco. La collezione al suo interno comprende opere che vanno dal Trecento al XX secolo. Al suo interno, pronte a riempirvi gli occhi di bellezza, troverete le opere di Caravaggio, Van Eyck, Van gogh, Gauguin e Hopper.

Il costo per visitare questo museo è di 13 euro.

A Madrid dovete anche visitare il Palazzo reale, la residenza dei reali di Spagna per gli eventi ufficiali. Al suo interno esposizioni di vario genere: dall’arredamento del rinascimento e del barocco, ad arazzi, armi, strumenti musicali.

Non potete perdere questo viaggio nell’antica nobiltà spagnola. Rimarrete incantati dalle scale monumentali e dagli eleganti saloni affrescati.

All’interno del Palazzo reale troverete anche alcune opere di Goya, raffiguranti i reali Carlo IV e Maria Luisa. Potete visitare il complesso per intero o anche solo i giardini.

Il costo del biglietto per visitarlo è di 12 euro.

Da visitare anche il museo del Romanticismo, che conserva oltre 16000 manufatti tra dipinti e mobili del periodo tra il 1833 e il 1868. Vi sono anche bambole di porcellana, pezzi di argenteria e strumenti musicali. Il costo di ingresso è di soli 3 euro, mentre l’ingresso è gratuito il sabato dalle ore 14 e la domenica per l’intera giornata.

Molto interessante da visitare anche il Museo nazionale di scienze naturali. Questo museo ospita mostre permanenti e temporanee su archeologia, biodiversità, ecologia evolutiva,vulcanologia e geologia. Se sei amante dei dinosauri, non puoi perdere la replica dello scheletro di un Diplodocus carnegii. Il costo del biglietto d’ingresso è di 7 euro.

E le piazze da visitare a Madrid?

In una grande città come Madrid, per poter vivere come un vero madrileno, non potete evitare di visitare le numerose piazze. Ogni piazza ha delle caratteristiche diverse, che potrebbero farti pensare di essere in città diverse!

Se in Italia si dice “Tutte le strade portano a Roma”, in Spagna si dice “Todos los caminos conducen a Puerta del Sol”, ovvero tutte le strade portano a Puerta del Sol.

Infatti questa piazza è punto di riferimento per tutta la rete stradale spagnola, punto di riferimento per i turisti in quanto tutti i maggiori punti di interesse sono vicini a questa piazza.

Da essa, proprio come se fosse “un Sol”, si diramano a raggio le principali vie. Parliamo di Gran via, La Latina, Madrid imperiale e alal via dei musei. Una piazza chiassosa, a differenza della vicina Plaza Mayor, più elegante, raffinata, di pianta rettangolare, dove poter osservare la ricchezza storica della piazza.

Ancor più elegante è Plaza de Oriente, adornata da siepi, giardini alberati che circondano le imponenti statue degli imperatori.

Un’occhiata anche a Plaza de Cibeles, dove si riuniscono i madrileni per festeggiare i successi calcistici del Real Madrid. Più che una piazza è una rotonda che gestisce il traffico stradale e una volta attraversata non potrai che rimanere incantanto dal Palacio de Comunicaciones, un eclettico edificio che occupa tutto un lato della piazza.

Voglia di rilassarti passeggiando nella natura? Ecco dei parchi da visitare a Madrid.

Madrid ha anche numerosi parchi, dove passare dei piacevoli momenti.

Non puoi perderti il polmone verde di Madrid, il Parco del Retiro, 125 ettari in pieno centro, a due passi dal Museo del Prado. Vi sono 15000 specie di alberi, monumenti, fontane, un lago ed anche installazioni sportive.

Altri giardini da visitare sono i Giardini del campo del Moro, che fa parte dei giardini del Palazzo reale. Meravigliose fontane in marmo bianco, quella delle Conchiglie e del Tritone, una grotta artificiale costruita nell’800 per collegare il parco al palazzo. Inoltratevi nei sentieri labirintici di cui consigliamo una mappa per addentrarvici.

Ai giardini del Moro rimarrete estasiati, tra piante centenarie, vasi decorativi, villini, fontane ed imponenti statue.

Tra i parchi più belli da visitare a Madrid, ma anche tra i meno conosciuti, visita il Parco del Capricho. Questo parco rappresenta un patrimonio artistico-naturale, voluto nel 1784 dalla duchessa Maria Josefa de la Soledad, che ne fece luogo di ritrovo di artisti e intellettuali dell’epoca.

Al suo interno si trovano tempietti, eremi, fontane, piazzette e il Palacio de los duques.

Non solo arte e cultura a Madrid, anche esperienze da fare e buon cibo!

Se vai a Madrid non puoi perderti la sua vista dall’alto.
Madrid è la capitale delle Terrazze, sicuramente tra le più celebri annoveriamo la nuovissima del Riu Hotel con il suo pavimento trasparente e quella del palazzo delle belle arti.

Unisci esperienza e gusto al Mercado San Miguel, un mercato alimentare storico, fondato nel 1916. ospita 30 bancarelle che vendono tra le tapas più delizione di Madrid, farcite di pesce fresco, salumi, e ancora vino, birra, dolci e cioccolato.

Va a cerca di affari al Mercato delle Pulci El Rastro, dove troverai circa 3000 espositori di roba di ogni genere, dai vinili all’abbagliamento. Nell’area circostante il mercato vi sono numerosi bar dove fermarti per un aperitivo.

A Madrid non puoi perderti gli spettacoli di flamenco, magari al Cardamomo, nei pressi di Puerta del Sol. Questo locale si è imposto in pochi anni come punto di riferimento degli amanti di questa disciplina.

Ma ora basta visitare e passeggiare, prendiamoci una pausa per riprendere le forze mangiando qualcosa di tipico di Madrid!

Cosa mangiare a Madrid?

La gastronomia è ciò che rappresenta maggiormente la cultura di un luogo.

Per questo motivo non puoi non sapere cosa mangiare di tipico a Madrid per immergerti a pieno nella vita madrilena.

Devi sapere che a Madrid mangiare è para compartir, si condivide.

La capitale spagnola è la patria delle tapas, che altro non sono che degli assaggini di vario tipo (dai frutti di mare, alla frittata, ai pezzetti di formaggio e salumi, insomma una stuzzicheria calda del nostro aperitivo), ma offre anche una cultura gastronomica che è stata capace di riprendere e riadattare piatti di tutto il territorio spagnolo.

Quando pensiamo cosa mangiare a Madrid ci viene di sicuro in mente il bocadillos de calamares, un panino con anelli di calamari fritti, da accompagnare con birra ghiacciata o vino fresco.

Altro piatto tipico di Madrid sono i Soldaditos de Pavia, pezzetti di baccalà fritto con zafferano e accompagnati da peperoni.

Altro piatto tipico sono le Orejas a la plancha, orecchiette che non hanno a che fare con il nostro formato di pasta. Infatti si tratt proprio di pezzetti di orecchie di maiale alla griglia, accompagnate da salsa piccante e limone, a volte anche vongole e pancetta.

Forse tra i piatti più conosciuti, abbiamo le patatas bravas, una variante spagnola delle patatine fritte da fast food. Cambiano nella forma in quanto tagliate in modo più grossolano, ciò che fa la differenza è la salsa con cui vengono accompagnate: una salsa composta da olio di oliva, farina, peperoncino e brodo di pollo o vegetale.

Da mangiare a Madrid sono anche le croquetas de bacalao, delle invitanti crocchette fatte con baccalà, aglio, burro, latte, impanate con pangrattato, farina e uova. Da mangiare rigorosamente con un bicchiere di tinto de verano o di birra fredda.

Altre crocchette da mangiare sono le croquetas de jamon, crocchette di prosciutto e una sorta di besciamella, senza alcuna patata.

Altro piatto tipico, stranamente di pesce in quanto Madrid lontana centinaia di chilometri dal mare, è il besugo a la madrilena, tipico delle festività natalizie. Si tratta di pesce gratinato al forno, con ingredienti semplici quali olio, pangrattato, cipolle e limone.

Per i più audaci, abbiamo la sopa de ajo, una zuppa di aglio tipica della settimana santa. Si tratta di una zuppa fatta con brodo di carne, pane duro, aglio fritto e inspeziata con paprika.

Come dimenticare poi le tortillas? La celebre frittata alta di patate e cipolla.

Dolci da mangiare a Madrid.

Quale modo migliore di concludere un pasto se non con un dolce?

La pasticceria madrilena è spesso legata a particolari periodi e celebrazioni, le ricette sono autoctone o con influenze arabe.

Ma cosa pensi se ti dico dolce spagnolo? Sicuramente penserai ai Churros, fatti con una pastella di farina, acqua e sale, che una volta fritti vengono spolverati di zucchero. Spesso sono serviti anche con il cioccolato.

Altro dolce tipico sono le torrijas, fette di pane imbevuto di uovo, latte o vino, ricoperte a volte da miele e cannella.

Tipica brioche madrilena è la Roscón de reyes, fatta con estratto di fiori d’arancio, decorata con frutta candita e farcita con panna, crema o cioccolato. Di solito al suo interno vi is trova anche un piccolo regalo e un fagiolo. Secondo tradizione, il fagiolo determinerà la fortuna o la sfortuna di colui che lo trova.

Frittelle ovunque a Madrid, anche dolci, come le Buñuelos de viento, delle frittelline leggerissime, vuote all’interno, con ingredienti semplici quali farina, latte, uova, burro. Vengono aromatizzate con aromi di cannella, limone e anice stellato. Alcuni le farciscono con crema pasticcera, altri le preferiscono vuote.

E se vuoi un souvenir gastronomico, non dimenticare le caramelle di La violeta, storica apsticceria che ha fatto delle sue caramelle alla violetta il suo simbolo.

Giunge qui la fine del nostro viaggio “immaginario” a Madrid, non ti resta che prenotare con noi la tua vacanza madrilena!

Ricerca

Maggio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Giugno 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
1 Persone

Compare listings

Compare
×