Toscana tra arte e buona cucina

toscana

La Toscana, terra magica, offre tantissimo da molteplici punti di vista, capace di ammaliare semplicemente con le bellezze del suo paesaggio riconoscibile dalle distese verde e dai cipressi.

Come dimenticare il film del 1996 diretto da Leonardo Pieraccioni “Il Ciclone”: il colore giallo intenso dei girasoli e le campagne incolte, luoghi meravigliosi della provincia di Arezzo.

Immergiti tra passeggi nelle città d’arte, giri in bici nei parchi, scampagnate al mare e assaggi dei suoi tanti prodotti tipici.

Goditi un patrimonio naturalistico, culturale e storico unico al mondo che affascina tutti da secoli.

L’antica terra degli Etruschi è una meta scelta da moltissimi turisti che decidono di vivere questi luoghi, molti dei quali scelgono di sposarsi ed avere il ricordo di un matrimonio in pieno stile italiano.

Arte & Cultura

Iniziamo il nostro viaggio in Toscana tra cultura e arte.

Culla del Rinascimento è stata, ed è tutt’ora, fonte d’ispirazione per migliaia di scrittori e artisti.

Basti pensare a poeti come Dante Alighieri, Giovanni Boccaccio, Francesco Petrarca ed artisti di risonanza mondiale come Piero della Francesca, Luca Signorelli, Michelangelo.

Nota in tutto il mondo per l’immenso patrimonio artistico e culturale, otto sono i siti inseriti dall’UNESCO nella lista del Patrimonio Mondiale: il centro storico di Firenze e Siena, borghi di San Gimignano e Pienza, la Pizza del Duomo di Pisa e la Val d’Orcia, completano l’elenco le 12 Ville e i 2 Giardini Medicei.

Assolutamente non da meno, pur non essendo state riconosciute come patrimonio dall’UNESCO, ma sono un patrimonio a tutti gli effetti, vale la pena citare le piccole cittadine e paesi di provincia dal carattere inimitabile e dai sapori antichi che mantengono ancora oggi una fortissima identità come Cortona, Monteriggioni e Montecatini Terme.

La Toscana offre tanto altro ancora: si trovano musei unici che custodiscono inestimabili tesori riconosciuti in tutto il mondo come la Galleria degli Uffizi e la Galleria dell’Accademia dove si ammira il maestoso David di Michelangelo.

Non è solo storia, il passato ha aiutato moltissimo le generazioni successive a sfruttare la potenza culturale e artistica del posto, infatti molti sono anche i centri dedicati all’arte contemporanea come il Centro Pecci di Prato, dove scoprire le avanguardie artistiche internazionali.

I motivi per programmare un viaggio in Toscana non sono ancora finiti!

La cucina

Tasto dolente, vero?

È praticamente impossibile sottrarsi alla possibilità di fare un tour enogastronomico. Grazie alle sue origini antiche risalenti al periodo etrusco, ha origine la tradizione gastronomica.

Situata tra il Mar Tirreno e le Alpi Apuane offre numerosi piatti tipici sia di mare che di terra.

In tavola è “obbligatorio” accompagnare le pietanze da vini eccezionali, dei quali la regione è estremamente ricca.

Tutte le province toscane presentano una portata tradizionale:

  • Panzanella, piatto estivo considerato povero.

Le sue origini risalgono al XIV secolo: pane raffermo toscano bagnato in acqua ed aceto, cetrioli, cipolla rossa, basilico, pomodoro, olio, sale e pepe.

  • Bistecca alla Fiorentina, occorre una griglia ben calda ed il taglio giusto, che sarebbe con il classico osso che forma una sorta di “t” con uno spessore di oltre 4 centimetri.

La cottura si aggira intorno ai 5 minuti per lato, così da servire un prodotto non troppo cotto, ma nemmeno al sangue.

Sulla cattura, però, si potrebbe aprire un grande dibattito che alla fine solo un fiorentino doc può giudicare.

  • Cecina, pochi ingredienti per un prodotto gusto: farina di ceci, acqua, olio, sale e pepe.

È cotta in forno, buona e finissima è servita in tantissimi modi ed accompagna innumerevoli piatti.

  • Ribollita, uno dei piatti più famosi della regione Toscana, rappresenta in assoluto la tradizione contadina.

Nasce come piatto povero, cucinato il venerdì e riscaldato per tutti i giorni successivi con l’aggiunta di un filo d’olio.

È composto dai prodotti tipici stagionali e che riscaldano durante l’inverno: fagioli cannellini, verze, bietole, patate, carote, cavoli e spezie varie. Si chiama Ribollita perché è “ribollito” il giorno dopo alla preparazione.

La buona cucina è anche benessere, non se ne può fare a meno. Adesso spostiamo la nostra attenzione a sua maestà il Vino.

Rosso o bianco? Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano, Sangiovese come rossi e lo storico vino bianco Vernaccia di San Gimignano.

La lista non è finita qui perché la Toscana vanta innumerevoli e prestigiosi vitigni che hanno risonanza internazionale.

Lo stile Toscano si differenza anche nella moda e nelle sue tendenze.

Grandissimi stilisti di fama internazionale hanno le proprie radici in Toscana come Roberto Cavalli, Gucci e Prada, che hanno centri di produzione, spacci aziendali e negozi di grande impatto sia estetico che di prodotto.

Le pelli e il cuoio fiorentino sono di una qualità top, i telai e l’artigianato sono gli unici manufatti in alabastro di Volterra.

La natura

Oltre alle bellezze storiche, architettoniche ed alla buona cucina e gastronomia in generale,

l’ultimo passo verso la “prenotazione” del tuo viaggio si ferma sulla natura.

I paesaggi sconfinati, i colori caldi, i contrasti di verde, i campi sconfinati di girasoli tra le meravigliose case coloniali ed i cipressi. Sì, i cipressi che rimandano subito alla Toscana!

Le rinomate crete senesi dalle mille sfumature, oliveti e vigne che decorano le dolci colline offrono scorci mozzafiato che restano impresse nella mente.

La Toscana è tutto quello che cerchi per tutte le stagioni: dal mare con lunghe spiagge sabbiose ai parchi naturali.

L’Argentario – il promontorio più alto della costa toscana – è protetto da un’oasi del WWF per la sua ricchezza naturalistica e faunistica.

Spostandoci ad ovest, ci sono le isole di Giannutri e del Giglio, comprese nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, circondate da un mare cristallino e da ricchi fondali.

Un breve accenno è doveroso anche per la presenza di numerose fonti termali e di benessere: Montecatini, Saturnia, Montepulciano, Bagno Vignoni e Monsummano,

che grazie alle acque termali offrono relax e rigenerano corpo e mente.

Bene, adesso credo che sia davvero difficile sottrarsi e non visitare la Toscana offre talmente tanto e riesce ad accontentare davvero tutti! Organizzare un tour sarebbe la soluzione perfetta.

Arrivi in Toscana e vedrai che sarà difficile tornare via da lì.

Ricerca

Dicembre 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Gennaio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
1 Persone

Compare listings

Compare
×