Cose da sapere per viaggiare

cose da sapere per viaggiare i diritti e i doveri tra documenti e risarcimenti

Cose da sapere per viaggiare: diritti e doveri dei viaggiatori

Andare in viaggio è un piacere, ma ci sono alcune cose che devi sapere per viaggiare.
I viaggiatori hanno dei doveri e dei diritti, che si sia diretti sul territorio nazionale o all’estero.
Vediamo quali sono le cose essenziali da sapere per viaggiare e quali sono le cose a cui porre attenzione per viaggiare senza incorrere in inconvenienti.

Cose da sapere per viaggiare: quali documenti servono?

Per viaggiare devi sapere che ogni paese ha le proprie regole a cui il viaggiatore deve attenersi, soprattutto riguardo i documenti di identificazione e i permessi.

Carta di identità

Per viaggiare in Europa, i documenti che devi avere sempre con te sono quelli di identificazione: ok quindi alla carta di identità valida per l’espatrio (se ti dirigi in paesi che non siano l’Italia), la patente di guida o il passaporto.
Se hai intenzione di viaggiare con i tuoi bambini, informati sulle condizioni necessarie.

Passaporto

Riconosciuto come documento valido da qualsiasi paese.

Nel caso di smarrimento di questo, dovrai recarti presso la polizia locale del paese in cui ti trovi e portare copia della denuncia presso il Consolato o l’Ambasciata del nostro paese per avere un documento sostitutivo che ti consentirà di tornare in Italia.
Questo documento ha valenza di 5 giorni dal giorno di rilascio.

Rientrato in Italia, dovrai fare un’ ulteriore denuncia e richiedere una copia del passaporto presso l’ufficio anagrafico del Comune di residenza.

Visto turistico

Consulta I’Ufficio del Turismo e ľAmbasciata del Paese che andrai a visitare, troverai le informazioni sui documenti necessari per poter richiedere il visto turistico.

Puoi rivolergerti al Ministero degli Affari Esteri o presso agenzie specializzate nel rilascio dei visti.

La richiesta per ottenere il visto  può essere fatta anche online, per posta o presso I’Ambasciata o il Consolato. Alcuni Paesi rilasciano il visto all’ arrivo, dopo aver compilato un modulo e aver pagato una tassa all’aeroporto di ingresso.

– Patente (o equivalente internazionale)

Hai intenzione di fare un viaggio su strada in auto? Assicurati che la patente non scada durante il viaggio.

Se hai intenzione di andare in un paese extra europeo, informati sugli accordi che ci sono tra Italia e paese di destinazione. Molto probabilmente dovrai richiedere un permesso internazionale di guida, rilasciato dall’Ufficio Provinciale della Direzione
Generale della Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente.

Se vuoi recarti in un Paese extra UE, senza accordi di reciprocità in materia di conversione di patenti di guida, sarà necessario contattare un rappresentante diplomatico-consolare dell’Italia nel luogo di arrivo, ed informarsi di quali siano i documenti necessari e la normativa vigente in materia.

Cose da sapere quando viaggi: i bagagli.

Anche per quanto riguarda i bagagli ci sono dei diritti e dei doveri dei viaggiatori, sia per quanto riguarda le dimensioni che per eventuali smarrimenti.

Quanto deve essere grande il bagaglio?

In genere è consentito un solo bagaglio a mano per passeggero delle dimensioni 40x20x25cm, con un peso massimo fra i 5 e gli 8 kg.

Ogni compagnia ha delle proprie regole: informati sul sito ufficiale della compagnia per avere informazioni dettagliate.

Per quanto riguarda i bagagli da stiva, in genere ne sono ammessi massimo 2, con un peso non superiore a 23kg (anche questi valori cambiano a seconda della destinazione e della compagnia aerea).

Su molti voli interni degli USA è previsto il pagamento di una tassa sul bagaglio per ogni singolo volo dell’importo variabile tra i 10 e i 20 dollari.

Cosa fare se perdi il bagaglio o lo ritiri danneggiato?

Devi sapere che quando viaggi hai dei doveri e dei diritti anche per quanto riguarda i bagagli.
Può capitare che il tuo bagaglio venga smarrito o danneggiato, potrai far valere anche in questo caso i tuoi diritti.
In questi casi hai il diritto a un rimborso delle spese sostenute, se documentate.
Per ottenere il rimborso, devi presentare il reclamo alla compagnia aerea, immediatamente, presso l’ufficio degli oggetti smarriti all’interno dell’aereoporto, senza uscire dall’aereoporto. Al viaggiatore sarà dato un documento necessario per far partire la pratica di rimborso, che può varia a seconda del caso specifico.
Se il tuo bagaglio viene distrutto, danneggiato, smarrito, o viene consegnato in ritardo, hai diritto al rimborso delle spese sostenute e documentate, oltre al rimborso per il disagio in caso
di bagaglio smarrito o bagaglio danneggiato fino a circa 1.100 euro a seconda del caso specifico.
Si hanno 21 giorni di tempo, dal momento dell’eventuale riconsegna, per richiedere il rimborso.

Passate le 3 settimane, se non ricevi il bagaglio, questo viene definito smarrito.
Nel caso che la tua valigia venga consegnata danneggiata, il tempo per il reclamo alla compagnia aerea ( reclamo che va fatto in questo caso anche in presenza di denuncia già fatta in aereoporto) è di 7 giorni dalla data di riconsegna.
Nel caso in cui nel bagaglio, al momento della partenza, ci siano oggetti per un valore che supera i 1100 euro, deve essere dichiarato per iscritto e verificato.

I diritti dei passeggeri riguardo i voli.

Devi sapere che per viaggiare in aereo ci sono delle norme da seguire e dei diritti in caso di volo cancellato o in ritardo.

L’imbarco
I viaggiatori devono presentarsi in aeroporto per completare le operazioni di check-in almeno 3 ore prima la partenza del volo. Le procedure d’identificazione del passeggero ed i controllo del bagaglio richiedono tempo, soprattutto negli orari di maggior afflusso si possono incontrare file che possono ritardarci. Da non sottovalutare questo aspetto.

Cosa fare se il volo viene cancellato o è in ritardo?

 ai diritto al rimborso del volo e a un risarcimento che varia a seconda della distanza che saresti andato a percorrere.
I termini per richiedere il rimborso variano da paese a paese: per ľ’Italia è di due anni.
L’importo del rimborso volo varia in base alla tratta ed è compreso tra i 250 e i 600 Euro:
– 250€ per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1500 km;
– 400€ per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e per tutte le altre tratte comprese tra 1500 e 3500 km;
– 600€ per le tratte aeree che superano i 3500 km.
Cosa fare se il tuo volo è stato cancellato settimane prima e sei stato avvisato?
In questo caso hai diritto solo al rimborso del costo del volo e non al risarcimento aggiuntivo.

Il tuo volo è in ritardo? Se si tratta di un ritardo di almeno 3 ore, si ha diritto al rimborso del volo

I viaggiatori hanno diritto di assistenza in caso di volo cancellato e volo in ritardo.

Esiste la Carta dei Diritti del Passeggero che stabilisce che in caso di ritardi e cancellazione dei voli, i viaggiatori hanno diritto a ricevere assistenza:

– per pasti e bevande durante l’attesa
– per la sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti per i ritardi
– al trasferimento dall’ aeroporto all’ albergo e viceversa
– due chiamate telefoniche o messaggi via telefono, fax o e-mail.

Ricerca

Gennaio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Febbraio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
1 Persone

Compare listings

Compare
×