Il ritorno dei viaggi di nozze in agenzia di viaggi

La libertà di tornare a viaggiare

 

Pandemia e viaggi.

Quando oggi parliamo di viaggi c’è un elefante nella stanza: il Covid. La pandemia da Covid-19 è entrata a far parte del nostro quotidiano ben due anni fa, nel 2020, e da allora le nostre vite sono cambiate radicalmente e, probabilmente, non torneranno più come prima. Avete presente i salmoni? No, non parliamo di quelli affumicati che comprate all’Ikea, ma dei salmoni vivi, che vivono in mare e risalgono la corrente dei fiumi per deporvi le uova. Notizia flash: noi non siamo salmoni. Proprio per questo, non possiamo pretendere di tornare alla stessa vita prima del covid, ma possiamo adattarci per vivere meglio.

 

Limitazioni? No, grazie!

La pandemia l’abbiamo sofferta un po’ tutti, in particolare il settore della ristorazione e quello del turismo.

A meno che non viviate sulla luna, ricorderete che, per contenere lo scoppio della pandemia, fu chiuso tutto per poi, gradualmente, riaprire e ripartire ma non siamo ancora liberi: per viaggiare abbiamo bisogno di tamponi e Green Pass e, tuttora, alcuni paesi impongono delle limitazioni e dei divieti per poter entrare in un paese. È sufficiente già solo pensare alla chiusura degli Stati Uniti d’America: fino allo scorso ottobre, per poter entrare negli USA, era necessario trascorrere due settimane in un Paese al di fuori dell’area Schengen!

Dal 1° marzo 2022, ci si può recare liberamente in un qualsiasi paese europeo, purché le vaccinazioni siano valide; adesso è sufficiente essere in possesso del Green Pass base, detto anche Certificato verde digitale Covid-19 o Certificato Covid Digitale UE. Ovviamente, bisogna tenere a mente ogni paese adotta le misure di prevenzione ritienute più opportune.

 

Viaggi di nozze

Ci spiace deludervi, ma non stiamo parlando dell’omonima e brillante commedia di Carlo Verdone, risalente al 1995. Voi ve li immaginate Ivano e Jessica (rispettivamente Carlo Verdone e Claudia Gerini) ai tempi del covid?!

Anche gli sposini hanno sofferto la pandemia: con la chiusura tanti hanno rimandato le nozze, impossibilitati a festeggiare con le persone a loro care, e i relativi viaggi di nozze.

La progressiva riduzione delle misure di contenimento della pandemia sta facendo tornare le coppie in agenzia di viaggi, per prenotare le loro lune di miele. È sufficiente pensare che tante coppie non si sono semplicemente recate in agenzia per prenotare e pianificare la loro luna di miele, bensì hanno dovuto farlo una seconda volta poiché avevano dovuto rimandare il matrimonio. Tanti hanno addirittura perso gli anticipi dati a ristoranti e agenzie, a causa di una mancanza di serietà da parte degli operatori diretti (ristoratori e agenzie) e/o indiretti (fornitori, alberghi, compagnie di volo) e delle relative policies. Quest’ultimo aspetto, purtroppo, ha costituito un’esperienza piuttosto spiacevole e non indifferente per tante persone, matrimonio o meno.

 

Il trend dei travel bloggers 

Il turismo negli ultimi dieci anni è cambiato: tante persone decidono di viaggiare anche solo per un weekend tra l’Italia e le grandi città europee, spostando il trend delle lune di miele su località esotiche. Complice di questo trend è il diffondersi della figura, sui social, del travel blogger. Un travel blogger è un influencer diverso da quello a cui siamo soliti pensare: il travel blogger viaggia, spesso in mete esotiche, invitato o meno dalle strutture. Spesso si tratta di strutture di lusso, con amache e altalene in mezzo al mare, o addirittura una camera da letto che dà sul mare nel vero senso della parola. Parliamo di destinazioni insolite, ma tendiamo a dare a questo temine l’accezione di bizzarre o di totalmente sconosciute a noi. Oltre a fare sognare gli utenti dei social con i loro contenuti curatissimi e coloratissimi, li ispirano, creando in loro il desiderio di visitare una determinata località. Desiderio che noi di Amami siamo pronti a esaudire.

Tra i profili con il feed più interessante, in quanto a mete e contenuti in generale, ci sentiamo in dovere di raccomandarvi Catarina Mello (@professionaltraveler), Ellie (@thegingerwanderlust) e Diana (@dwanderss).

 

 

Le mete più gettonate.

È arrivato il momento di dare uno sguardo alle mete più belle e sognate dagli sposini.

Maldive – vivi Laguna Blu.

Prima fra tutte troviamo le Maldive: da un po’ di anni a questa parte, le isole dell’ex protettorato britannico sono diventate un must dei viaggi esotici a tema spiaggia, infradito e crema solare.

Alle Maldive, situate nell’oceano Indiano, potrete visitare isolotti e lagune da sogno, sullo stile del classico cinematografico Laguna Blu (sapevate che nel 2012 ne è stato realizzato un remake?), fare snorkeling, escursioni in barca e immersioni con squali, razze e molte altre specie marine.

Non dimenticate di visitare la capitale, Malè! Lì potrete visitare i caratteristici mercati del pesce e della frutta, la moschea principale della città e il museo nazionale, che consigliamo di visitare durante la settimana.

Il Messico – non solo acque cristalline.

Acapulco, Guadalajara e Cancun. Potremmo dire che, negli ultimi anni, il Messico ha superato le Maldive come meta prediletta dai giovani sposini. Grazie ai suoi resort esclusivi, spesso childfree, offre la possibilità di immergersi in uno stato di totale tranquillità e relax.

Ovviamente, c’è davvero tanto da ammirare in Messico: come l’Italia, il Messico offre siti archeologici degni di nota. Te ne menzioniamo alcuni:

  • Palenque, uno dei più bei siti a testimoniare la cultura dei maya;
  • Il Monte Albàn, che testimonia la civiltà zapoteca, una civiltà precolombiana che viveva nella Valle di Oxaca;
  • Teotihuacán, città precolombiana nota per le grandi piramidi e avvolta da un’aura di mistero;
  • Cholula, città in cui è situato uno dei più antichi insediamenti e importanti del Messico e in cui si trova la piramide più grande del mondo!

Australia – koala, canguri e barriera corallina.

Ah, l’Oceania! E non ci stiamo riferendo al colorato film animato della Disney, ma al continente vero e proprio, in cui si trova l’Australia.

Nonostante sia pieno di animali pronti a mangiarvi, pungervi o picchiarvi (come ragni, coccodrilli e canguri), l’Australia è uno dei pochi paesi che si rivelano più spettacalori quando li si vede dal vivo piuttosto che in fotografia o cartolina, per citare lo scrittore peruviano Sergio Bambarén.

Come già saprete, è un territorio vastissimo e perfetto per fare dei viaggi on the road, un tour tra gli strabilianti parchi nazionali e la barriera corallina, in cui immergersi, fare snorkeling e navigare nell’arcipelago Whitsunday.

Tailandia – terra della libertà

Ricordate le partite a Risiko? Lo sappiamo che eravate più concentrati a conquistare il Kamchatka, ma chi si ricorda del Siam? E se vi dicessimo che si tratta dell’attuale Tailandia? Ebbene sì, il Siam è stato tale fino al maggio del 1949, quando ha adottato definitivamente il nome Tailandia, che significa terra della libertà.

Se amate l’architettura, non potete non visitare Bangkok, che potremmo definire una Venezia tailandese: attraverso le long tail boats (barche lunghe simili alle gondole) potrete ammirare la città attraverso i suoi canali (khlong). Se soffrite il mal di mare, potete comunque ammirare la città attraverso la sopraelevata (probabilmente vi ricorderà un episodio de I Simpson, quello della monorotaia, ma vi assicuriamo che questa sopraelevata funziona!) o attraverso i punti panoramici, come i rooftop bars!

Se avete voglia di un tuffo, ti consigliamo l’arcipelago delle PhiPhi Islands, un paradiso terrestre caratterizzato da acque smeraldine. Ma sono degne di nota anche le escursioni al Khao Sok National Park e nel Parco Marino Nazionale delle isole Similan. Oltre a spiagge da sogno, nel Khao Sok National Park si trovano la foresta sempreverde più antica del mondo e il tradizionale Rafflesia Kerrii, fiore rosso di grandi dimensioni. Le isole Similan devono il loro nome al loro numero: Similan, infatti, significa nove. Queste nove isole sono circondate da una fauna marina decisamente vasta, protetta dal parco nazionale, costituendo uno dei più bei siti di immersione subacquea. Non è possibile visitare tutte le isole a causa della presenza di tartarughe che depongono uova sulle prime tre.

Bali

Bali, isola indonesiana, è una di quelle mete portate molto in voga dai già citati travel blogger.

Se siete dei tipi creativi ed artistici, fare tappa a Ubud è d’obbligo; si tratta ti un centro artistico, fonte di ispirazione per artisti e intellettuali: non a caso era definita il villaggio dei pittori. Non puoi perderti il Puri Sarei Agung, il palazzo della famiglia reale: potrai visitarne gli interni solo parzialmente, ma avrai la possibilità di apprezzarne pienamente il giardino.
Amate il trekking e la natura? Allora Bali fa davvero al caso vostro: tra foreste tropicali e giungla, le vostre passeggiate saranno qualcosa di assolutamente diverso dal trekking che avete fatto finora!

Senza allontanarsi troppo da Ubud, vi consigliamo di provare l’escursione sulla cresta di Campuhan: consiste in una camminata in collina, senza alcun punto d’ombra ma che vi darà l’occasione di scattare fotografie spettacolari. A Ubud avrete anche l’occasione di visitare la foresta delle scimmie (Monkey Forest), ma fate attenzione alle scimmie e godetevi il panorama!

Infine, per i più spirituali, consigliamo il tempio indù di Pura Gunung Kawi. Il tempio  contiene altari e tombe reali, oltre a essere è anche un sito archeologico e da qui potrete anche ammirare le risaie circostanti, tipiche di Bali.

 

 

Vorremmo concludere l’argomento viaggi di nozze citando il fotografo ceco Josef Koudelka: quando vivi in un luogo a lungo, diventi cieco perché non osservi più nulla, io viaggio per non diventare cieco. Noi riteniamo che questa massima si sposi alla perfezione con una di Sant’Agostino d’Ippona: Il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.

 

Ricerca

Dicembre 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Gennaio 2023

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
1 Persone

Compare listings

Compare
×